Categoria: Sicurezza sul Lavoro

La Sicurezza sul Lavoro in età avanzata

Category:articoli di supporto ad altri articoli,Certificazioni e Qualità,Studi e Convegni
Ageing and OSH. Older worker at the workplace

I lavoratori anziani sono una parte crescente della forza lavoro. Dal momento che si lavora più a lungo, la gestione della Sicurezza sul Lavoro per una forza lavoro in età avanzata è divenuta una priorità.

Aumentare i livelli di occupazione e prolungare la vita lavorativa sono importanti obiettivi delle politiche europee e nazionali dalla fine degli anni ’90. Il tasso di occupazione dell’UE-28 per le persone di età compresa tra 55 e 64 anni è aumentato dal 39,9 % nel 2003 al 50,1 % nel 2013. Si tratta di un tasso di occupazione ancora inferiore a quello del gruppo di età compreso tra 22 e 64 anni. È aumentata anche l’età media di uscita dal mercato del lavoro, che è passata da 59,9 anni nel 2001 a 61,5 anni nel 2010.

La strategia Europa 2020  si propone di aumentare il tasso di occupazione della popolazione in età compresa tra 20 e 64 anni al 75 %. Ciò significa che i cittadini europei dovranno lavorare più a lungo.

Molti attributi, come la saggezzail pensiero strategicola percezione olistica e la capacità di giudizio, si sviluppano o si manifestano per la prima volta con l’avanzare dell’età.

Con l’età si accumulano anche esperienze lavorative e competenze superiori.

Tuttavia, alcune capacità funzionali, principalmente fisiche e sensoriali, diminuiscono per effetto del naturale processo di invecchiamento. I possibili cambiamenti delle capacità funzionali devono essere presi in considerazione nella valutazione dei rischi (vedi sotto) e per far fronte a tali cambiamenti devono essere modificati l’ambiente di lavoro e i compiti lavorativi.

I cambiamenti delle capacità funzionali dovuti all’età non sono uniformi in quanto esistono differenze individuali in termini di stile di vita, alimentazione, forma fisica, predisposizione genetica alle malattie, livello di istruzione e lavoro e altri ambienti.

I lavoratori più anziani non costituiscono un gruppo omogeneo; possono sussistere differenze considerevoli tra persone della stessa età.


Workshop su Proteggere i lavoratori nell’economia della piattaforma online

Category:articoli di supporto ad altri articoli,Certificazioni e Qualità,Studi e Convegni

Il seminario sulla protezione dei lavoratori nell’economia della piattaforma online: gli sviluppi normativi e politici nell’UE si sono svolti a Bruxelles. Organizzato da EU-OSHA, l’obiettivo era di discutere i risultati di uno studio che è stato condotto per ottenere una panoramica dello sviluppo normativo e politico nell’UE collegato all’economia della piattaforma online e al suo potenziale impatto sulla sicurezza e la salute sul lavoro. Il workshop ha anche rappresentato un’opportunità per i partecipanti di conoscere le iniziative più importanti in tutta Europa, per scambiarsi opinioni e imparare dalle esperienze degli altri.

 


Risultati del Work Package 1 del progetto EU-OSHA

Category:articoli di supporto ad altri articoli,Certificazioni e Qualità,Studi e Convegni

Principali tendenze e motori del cambiamento nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e nella sede di lavoro

Principali tendenze e motori del cambiamento nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione e nella sede di lavoro

Questo rapporto presenta i risultati del Work Package 1 del progetto EU-OSHA “Prevedere su nuovi ed emergenti rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro associati alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e all’ubicazione lavorativa entro il 2025”.

Le tendenze e i principali fattori di cambiamento sono stati identificati in un processo a tre fasi: scansione dell’orizzonte, consultazione con esperti tramite interviste telefoniche e un’indagine di tipo Delphi e poi un mini-laboratorio. Il rapporto elenca e descrive questi importanti trend e driver, che sono organizzati dalla categoria STEEP (Societal, Technological, Economic, Environmental and Political).

Dai cambiamenti demografici alle innovazioni tecnologiche, questi sono i fattori che decideranno quali sfide in materia di SSL, associate alla digitalizzazione del lavoro, dovranno affrontare l’Europa nel 2025.

https://osha.europa.eu/en/tools-and-publications/publications/key-trends-and-drivers-change-information-and-communication/view


Video animato formazione Carrello Elevatore

Category:articoli di supporto ad altri articoli Tags : 

Accattivante Video esplicativo del Corso Formazione Carrello Elevatore a Torino fatto presso Net Srl

Qui puoi trovare ulteriori informazioni : https://www.netsrl.net/corso-di-formazione-carrellisti-torino.html

Se sei interessato ad acquisire le competenze certificate di Operatore al Carrello Elevatore o Mulettista, chiama il 0118227880 in orario d’ufficio oppure scrivi a formazione@netsrl.net per ogni tipo di informazione riguardante il corso.

Dai occhiata agli altri Servizi : QUI


Certificazione ISO 45000

Category:Certificazioni e Qualità,Sicurezza sul Lavoro Tags : 

CERTIFICAZIONE ISO 45001

Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro – SGSL

SCENARIO
Le Organizzazioni aziendali sono sempre più interessate a raggiungere ottimali risultati in materia di Salute e Sicurezza del Lavoro e a comunicarli efficacemente. La gestione dei Rischi sulla Salute e Sicurezza dei lavoratori ha effetti positivi su attività, prodotti e servizi dell’Organizzazione e questo può riflettersi anche sui risultati economici.

Una legislazione complessa e in costante aggiornamento, una migliore gestione delle risorse umane e altre misure vengono sempre più utilizzate per promuovere la protezione e l’assistenza in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
La certificazione permette a dipendenti, clienti e ad altri interlocutori di conoscere l’impegno profuso dall’azienda e dal suo datore di lavoro per migliorare il livello di salute e sicurezza dei lavoratori e degli altri soggetti pertinenti.

La risposta è la certificazione ISO 45001, in essa l’azienda avveduta può trovare le risposte idonee a gestire al meglio la Sicurezza sul Lavoro

Il nuovo standard si sviluppa secondo la struttura il cui aggiornamento pone particolare attenzione alla gestione dei rischi.

La conformità allo standard internazionale ISO 45001 (Occupational Health and Safety Assessment Specification) assicura l’ottemperanza ai requisiti previsti per i Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro e consente a un’Organizzazione di valutare meglio i rischi e migliorare le proprie prestazioni, considerando il proprio contesto e i propri interlocutori.

Lo standard può essere adottato da qualsiasi organizzazione operante in tutti i tipi di settori e attività e ha lo scopo di rendere sistematici per un’azienda, il controllo, la conoscenza, la consapevolezza e la gestione di tutti i possibili rischi insiti nelle situazioni di operatività normale e straordinaria sul luogo di lavoro.

Lo standard ISO 45001 richiede inoltre che la Direzione si impegni, a che i lavoratori vengano coinvolti direttamente nell’individuazione e gestione del sistema, creando così il circolo virtuoso di miglioramento della Salute e Sicurezza per i lavoratori stessi.

La certificazione ISO 45001 si fonda sulla gestione della salute e della sicurezza sul lavoro e richiede alle Organizzazioni un miglioramento continuo, fornendo così a tutti gli interlocutori la garanzia di conformità alle politiche di sicurezza specificate.

Quali sono i principali vantaggi?

La certificazione ISO 45001, ancor meglio della OHSAS 18001 di cui è evoluzione, rappresenta un efficace strumento per ottimizzare la gestione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, in quanto parte da un focus su analisi del contesto e dei rischi. Già per OHSAS INAIL ha fornito dati confortanti che vedono una riduzione del 27% nell’indice di frequenza e del 35% nell’indice di gravità degli infortuni nelle aziende certificate.

L’INAIL concede riduzioni del premio assicurativo alle imprese che hanno effettuato miglioramenti o azioni di prevenzione degli infortuni al fine di salvaguardare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Gli interventi che permettono di accedere a tali riduzioni sono quelli previsti dal Modello OT 24 (oscillazione del tasso di tariffa per prevenzione). Tra questi interventi, la certificazione secondo lo standard OHSAS 18001 (e a seguire la ISO 45001) è quella che permette e ragionevolmente permetterà di ottenere il punteggio massimo per l’ottenimento dello sconto sul premio.

L’INAIL, inoltre, finanzia in conto capitale (Bando ISI) le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, prevedendo anche il caso di adozione di modelli organizzativi di gestione della salute e sicurezza dei lavoratori.

LA MIGRAZIONE DA OHSAS 18001 A ISO 45001

A partire dal 12 marzo 2018 le aziende già certificate OHSAS 18001 avranno un periodo di tre anni per migrare il proprio certificato.

Al termine di questo periodo, le certificazioni BS OHSAS 18001 non godranno più di alcun riconoscimento.

IL METODO

Le fasi principali dell’iter di certificazione comprendono:

■ verifica preliminare (su richiesta), analisi delle lacune e valutazione dell’attuale conformità del cliente ai requisiti normativi

■ verifica iniziale o Initial Audit per la valutazione dell’implementazione dei principi e della struttura di base della OHSAS (analisi del contesto e delle parti interessate, rischi e pericoli più significativi, legislazione e normativa applicabile, descrizione del sistema)

■ Accompagnamento alla certificazione o Main Audit (con rilascio del certificato)

■ visite di sorveglianza per assicurare il corretto mantenimento del sistema

■ Supporto al rinnovo della certificazione, dopo 3 anni.

Dopo ogni verifica, all’azienda interessata viene consegnato un rapporto chiaro e completo, che consente di migliorare continuamente le prestazioni in materia di gestione della salute e della sicurezza.

Per ogni informazione scrivi a info@netsrl.net oppure chiama lo +39 0118227880

Dai occhiata agli altri Servizi : QUI