Categoria: Normativa

Verifiche delle Attrezzature a Pressione e Mezzi di Sollevamento a Torino

Category:Normativa,Sicurezza sul Lavoro

 

Net esegue per i propri Clienti le Verifiche sulle attrezzature a pressione e mezzi di sollevamento, art.71, comma 11 D. Lgs 81/2008

ATTIVITÀ INTERESSATE

Dal 23/05/2012, si è avviato il nuovo regime per le Verifiche Periodiche delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato VII del D.Lgs. 81/08, per i “Gruppi SC, SP e GVR“, cioè dei mezzi di sollevamento persone e cose non azionati a mano ed elementi in pressione (caldaie, generatori, serbatoi, etc.).

OBBLIGHI SPECIFICI DEL DATORE DI LAVORO

Il Datore di Lavoro è responsabile della salute e sicurezza dei lavoratori ed in particolare della corretta installazione, uso e manutenzione delle attrezzature di lavoro e del mantenimento delle condizioni di sicurezza

Contattateci al nostro numero 011.8227880 oppure info@netsrl.net

Dai un occhiata agli altri Servizi : QUI


Verifica ed Ispezione impianti di Terra a Torino

Category:Normativa,Sicurezza sul Lavoro

 

 

Net esegue per i propri Clienti le verifiche di Messa a Terra degli impianti Elettrici utilizzando Ente di Certificazione autorizzato dal Ministero dell’Industria.

Tale attività è Obbligatoria con cadenza Biennale o Quinquennale a seconda del tipo di impianto elettrico presente in azienda.

 

Contattate i nostri uffici al numero 011.8227880 o tecnico@netsrl.net

Dai un occhiata agli altri Servizi : QUI


Riduzione premio INAIL OT 24

Category:Normativa,Sicurezza sul Lavoro

 

Ogni anno al termine del mese di Febbraio scade il termine per la presentazione delle domande per ottenere la riduzione del premio assicurativo, la cosiddetta “oscillazione per prevenzione” (INAIL OT24), prevista per quelle aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (Decreto legislativo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni).

La riduzione del tasso varia in relazione al numero dei lavoratori impiegati:

  • le aziende che nell’anno hanno impiegato fino a 10 lavoratori hanno diritto al 30% di sconto sul tasso di premio assicurativo,
  • quelle da 11 a 50 lavoratori il 23% e così via con una progressiva diminuzione della riduzione fino ad arrivare al 7% per le aziende che hanno impiegato più di 500 dipendenti.

Per ottenere la riduzione, le aziende hanno realizzato, che nel corso dello scorso anno,  interventi migliorativi per la prevenzione e la salute sicurezza in ambiente di lavoro devono inviare entro e non oltre la fine del mese di Febbraio prossimo il modello OT24 corredato di documentazione tecnica.

La riduzione viene riconosciuta da Inail solo per l’anno nel quale è stata presentata la domanda ed è applicata dall’azienda stessa quando si provveda alla regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno: la richiesta di riduzione per l’anno 2016 può essere presentata da un’azienda che abbia iniziato la propria attività entro il 1° gennaio 2014, con interventi di miglioramento effettuati nell’anno 2015 ed è operante sul tasso di premio del 2016, applicata dall’azienda in sede di regolazione del premio 2016, ovvero la autoliquidazione 2017.

L’invio deve esclusivamente essere effettuato per via telematica.

Nel modello sono elencati una serie di possibili interventi migliorativi, suddivisi in diverse sezioni prevenzione e protezione, attrezzature, macchine e impianti, sorveglianza sanitaria, formazione, interventi connessi alla specifica tipologia contrattuale, lavoratori stranieri, gestione dei contratti d’appalto e/o d’opera, cantieri temporanei o mobili, attività di trasporto, infortuni stradali e mobilità sostenibile, gestione delle emergenze, protezione da sismi e altre calamità naturali. Inail assegna a ogni intervento un punteggio da 10 a 100: per poter accedere alla riduzione del tasso medio di tariffa è necessario aver effettuato interventi con punteggi tali per cui la loro somma è pari almeno a 100; gli interventi inoltre devono essere relativi ad almeno due diverse sezioni, ad eccezione della sezione Interventi particolarmente rilevanti, cui sono attributi 100 punti.

Il nostro Ufficio è a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti allo 011.8227880

Dai un occhiata agli altri Servizi : QUI


PATENTINO FRIGORISTI

Category:Normativa

Regolamento CE 842/2006; DPR 43/2012; D. Lgs 26/2013

Campo di applicazione

Vi è l’obbligo di iscrizione nell’apposito registro nazionale, ai sensi del DPR n. 43/2012. Per l’iscrizione nell’apposito registro deve essere conseguito il certificato definitivo gli apparecchi frigoriferi.

Soggetti obbligati

Sono soggetti all’obbligo di dichiarazione tutti gli operatori delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, nonché dei sistemi fissi di protezione antincendio contenenti 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra.

Oggetto della comunicazione

Oggetto della comunicazione sono i dati identificativi dell’operatore, la tipologia e il numero delle applicazioni fisse o dei sistemi fissi contenenti 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra, i dati di emissione per tipologia di apparecchiatura e sostanza e i dati aggregati (somma) delle emissioni per tipologia di sostanza.

Sanzioni

Le imprese di cui all’articolo 8, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 2012, n. 43, che non ottemperano agli obblighi di iscrizione al registro, di cui all’articolo 13 dello stesso decreto, sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000,00 euro a 10.000,00 euro.

Net è a disposizione per ogni chiarimento allo 0118227880 oppure formazione@netsrl.net

Dai un occhiata agli altri Servizi : QUI


LA NUOVA SEGNALETICA DI SICUREZZA

Category:Normativa,Sicurezza sul Lavoro

 

Norma tecnica UNI EN ISO 7010:2012

Nell’attuale economia globale è importante che le norme siano armonizzate a livello internazionale. Ad esempio permettendo che un cartello, un pittogramma, siano correttamente riconosciuti dai lavoratori indipendentemente dalla lingua e dalla cultura di origine.

In questo senso è bene segnalare che, ad oggi la nuova normativa UNI EN ISO 7010:2012 sulla segnaletica di sicurezza non vieta la circolazione dei segnali già contenuti nel Decreto legislativo 81/2008 (da allegato XXIV a XXXII).

E dunque riguardo alla segnaletica già installata non c’è obbligo di modifica.

È tuttavia possibile sostituirla con i nuovi cartelli e pittogrammi in conformità con quanto indicato dal Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (All. XXV, punto 1.3):

Il Datore di Lavoro dovrà prevedere alla predisposizione di segnaletica adeguata.

Il quadro sanzionatorio previsto per il datore di lavoro nel caso di violazioni è il seguente:

  • ammenda da € 2.500 a € 6.400
  • arresto da tre a sei mesi.

 

 

Il nostro ufficio tecnico è a Vostra disposizione allo 011.8227880 oppure tecnico@netsrl.net

Dai un occhiata agli altri Servizi : QUI


Net ha cura per la tua sicurezza anche con un adeguata politica di Cookies. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" ne contenti implicitamente il loro utilizzo. Tutto questo poichè Net ha a cuore la tua Sicurezza.

Chiudi